Autoff 2018

autoff

 

AUTOFF  2018

coordina Anna Rotondo

 

 

La speranza passa attraverso il gruppo Per ritrovare il sentimento di poter influenzare i processi sociali, di incidere nei contesti di intervento, di promuovere evoluzioni – sia nelle nostre storie professionali che nelle vicende delle persone con cui lavoriamo – diventa importante evitare l’isolamento. Dobbiamo stabilire connessioni, reimparare a lavorare in gruppo, sostenere reti intorno a noi e alle persone che incontriamo (E.Enriquez).

A partire da queste riflessioni di Eugène Enriquez, ci interrogheremo sul ‘gruppo’ come strumento di trasformazione e di progettualità nella nostra vita personale e professionale. Rifletteremo insieme utilizzando tre esperienze di lavoro in gruppo.

-Venerdì 12 ottobre All’improvviso il gruppo

con i partecipanti al primo Master 2017, con Emanuela Lo Re (Centro di Psicologia e Terrenuove) e Claudio Orlandini (Comteatro)

-Venerdì 16 novembre Trasformare ed elaborare un’esperienza di fusione aziendale con i Gruppi di apprendimento

con Paola Pangrazzi, Responsabile dell’Unità “Formazione Dipendenti” di ITASforum, Academy aziendale del Gruppo ITAS Assicurazioni. Counsellor professionista e CTA in contratto (EATA)

-Venerdì 14 dicembre Attuare un cambiamento organizzativo attraverso la ri-definizione dei confini di gruppo

con Barbara Cerizza, Direttrice dell’associazione Mani Tese, organizzazione di cooperazione internazionale.  Counsellor professionista e CTA-0 (EATA)

Il venerdì dalle 17.15 alle 19.30, in corso Plebisciti 8 Milano – Coordina Anna Rotondo.

La partecipazione è gratuita. Ci si può iscrivere con una mail o telefonando al n. 0270127021.

Autoff 2018

autoff

 

AUTOFF  2018

coordina Anna Rotondo

 

 

La speranza passa attraverso il gruppo Per ritrovare il sentimento di poter influenzare i processi sociali, di incidere nei contesti di intervento, di promuovere evoluzioni – sia nelle nostre storie professionali che nelle vicende delle persone con cui lavoriamo – diventa importante evitare l’isolamento. Dobbiamo stabilire connessioni, reimparare a lavorare in gruppo, sostenere reti intorno a noi e alle persone che incontriamo (E.Enriquez).

A partire da queste riflessioni di Eugène Enriquez, ci interrogheremo sul ‘gruppo’ come strumento di trasformazione e di progettualità nella nostra vita personale e professionale. Rifletteremo insieme utilizzando tre esperienze di lavoro in gruppo.

-Venerdì 12 ottobre All’improvviso il gruppo

con i partecipanti al primo Master 2017, con Emanuela Lo Re (Centro di Psicologia e Terrenuove) e Claudio Orlandini (Comteatro)

-Venerdì 16 novembre Trasformare ed elaborare un’esperienza di fusione aziendale con i Gruppi di apprendimento

con Paola Pangrazzi, Responsabile dell’Unità “Formazione Dipendenti” di ITASforum, Academy aziendale del Gruppo ITAS Assicurazioni. Counsellor professionista e CTA in contratto (EATA)

-Venerdì 14 dicembre Attuare un cambiamento organizzativo attraverso la ri-definizione dei confini di gruppo

con Barbara Cerizza, Direttrice dell’associazione Mani Tese, organizzazione di cooperazione internazionale.  Counsellor professionista e CTA-0 (EATA)

Il venerdì dalle 17.15 alle 19.30, in via Plebisciti 8 Milano – Coordina Anna Rotondo.

La partecipazione è gratuita. Ci si può iscrivere con una mail o telefonando al n. 0270127021.

ABITARE I CONFINI

abitare

 

Abitare i confini
la creativita’ nello spazio potenziale

con Cinzia Chiesa

 

Sono confini i margini delle pagine di un libro, i bordi di un foglio, la cornice di una tela. Il confine definisce spazi, separa e insieme unisce, ci apre alla possibilità di comprendere che cosa accade nell’attraversare e connettere gli spazi che crea.

Partiremo dal concetto di Spazio potenziale così come Winnicott lo descrive, ovvero quella porzione di esperienza in cui realtà e fantasia si sovrappongono pur non perdendo definitivamente i propri confini. Lo Spazio potenziale è la sede delle nostre possibilità creative, di gioco e di trasformazione della realtà.

Cercheremo di connettere la teoria con alcune esperienze pratiche: utilizzeremo alcuni libri illustrati di Suzy Lee, Bruno Munari, Crockett Johnson e Alessandro Sanna per esplorarne i confini; faremo esperienza di come l’utilizzo di materiali differenti (la sabbia, la carta, l’acqua, i pigmenti) generi confini differenti.

 

Cinzia Chiesa, psicologa, psicoterapeuta, analista Transazionale clinica e didatta in formazione PTSTA (EATA-ITAA), VIPP-SD Intervener, artista. Svolge la sua attività clinica con bambini adolescenti e con le loro famiglie, sia al Centro che a Terrenuove. Si occupa dello studio di strumenti relazionali (il gioco della sabbia e i libri illustratati) in grado di favorire processi di ‘resilienza’ nel contesto familiare. E’ autrice di numerose pubblicazioni italiane e internazionali.

 

Venerdì 8 marzo, ore 10:00-17:00

L’incontro è rivolto a psicologi, psicoterapeuti, educatori, insegnanti (max 20 posti)

Il costo è di € 70 (più IVA 22%)

Sede: Associazione Culturale SpazioMolteplice, corso Plebisciti 8, Milano

ABITARE I CONFINI

abitare

 

Abitare i confini
la creativita’ nello spazio potenziale

con Cinzia Chiesa

 

Sono confini i margini delle pagine di un libro, i bordi di un foglio, la cornice di una tela. Il confine definisce spazi, separa e insieme unisce, ci apre alla possibilità di comprendere che cosa accade nell’attraversare e connettere gli spazi che crea.

Partiremo dal concetto di Spazio potenziale così come Winnicott lo descrive, ovvero quella porzione di esperienza in cui realtà e fantasia si sovrappongono pur non perdendo definitivamente i propri confini. Lo Spazio potenziale è la sede delle nostre possibilità creative, di gioco e di trasformazione della realtà.

Cercheremo di connettere la teoria con alcune esperienze pratiche: utilizzeremo alcuni libri illustrati di Suzy Lee, Bruno Munari, Crockett Johnson e Alessandro Sanna per esplorarne i confini; faremo esperienza di come l’utilizzo di materiali differenti (la sabbia, la carta, l’acqua, i pigmenti) generi confini differenti.

 

Cinzia Chiesa, psicologa, psicoterapeuta, analista Transazionale clinica e didatta in formazione PTSTA (EATA-ITAA), VIPP-SD Intervener, artista. Svolge la sua attività clinica con bambini adolescenti e con le loro famiglie, sia al Centro che a Terrenuove. Si occupa dello studio di strumenti relazionali (il gioco della sabbia e i libri illustratati) in grado di favorire processi di ‘resilienza’ nel contesto familiare. E’ autrice di numerose pubblicazioni italiane e internazionali.

 

Venerdì 8 marzo, ore 10:00-17:00

L’incontro è rivolto a psicologi, psicoterapeuti, educatori, insegnanti (max 20 posti)

Il costo è di € 70 (più IVA 22%)

Sede: Associazione Culturale SpazioMolteplice, corso Plebisciti 8, Milano

All’improvviso il gruppo

improvviso-gruppo

All’improvviso il gruppo

con Claudio Orlandini ed Emanuela Lo Re

Condurre un gruppo è un’esperienza artistica. E’ ac-cogliere, trasformare, comunicare, rendere visibile aspetti ancora non formulati dell’esperienza. E’ un processo creativo che passa attraverso il corpo, “saggio custode” delle intuizioni e delle aspirazioni umane.

Il master si rivolge a professionisti che intendono sviluppare la loro capacità di condurre gruppi, di

percepire le esperienze che si compiono nei gruppi, di pensarle e di compiere azioni creative, inedite, capaci di sorprendere, stupire, favorire la trasformazione, la crescita e lo sviluppo fra i partecipanti.

Come afferma Grotowoski <<il teatro è un incontro>>. E’ un’esperienza relazionale, viva. “Fare teatro” permette di sviluppare la capacità umana di costruire legami, di connettersi agli altri, attraverso una profonda sintonizzazione emotiva, fatta di ascolto, ritmo, rispetto e sorpresa per le diversità proprie e dell’altro.

L’arte del teatro può guidare chi conduce i gruppi nell’intimo percorso di scoperta della propria arte

attraverso nuove forme del corpo, della voce e della parola per renderla dicibile, visibile, efficace.

Questo master è rivolto a professionisti impegnati nella conduzione di gruppi: psicologi, psicoterapeuti, educatori, insegnanti, counsellor, formatori, supervisori.

E’ previsto un numero massimo di 14 partecipanti.

Claudio Orlandini è attore, regista, formatore e direttore artistico del Comteatro di Corsico Milano.

Emanuela Lo Re è psicoterapeuta, didatta e supervisore delle associazioni internazionali EATA-ITAA, attrice.

Per accedere è necessario scrivere una lettera che illustri le proprie motivazioni a partecipare al master e inviarla all’indirizzo mail scuola@atconsulenza.com.

Il master si compone di sei giornate che si svolgono il sabato dalle 10.00 alle 17.00 e di tre sere,
il venerdì dalle 20.30 alle 23.30, a partire da dicembre 2018 nelle seguenti date:
sabato 1 dicembre 2018 – venerdì 11 gennaio e sabato 12 gennaio 2019 – sabato 9 febbraio 2019 – venerdì 15 marzo e sabato 16 marzo 2019 – domenica 7 aprile 2019 – venerdì 24 maggio e sabato 25 maggio 2019.

Il costo per partecipante è pari a € 1.000,00 comprensive della quota associativa a SpazioMolteplice.
Il Master è organizzato da SpazioMolteplice in collaborazione con la Scuola ATc e il Centro di Psicologia e Analisi Transazionale di Milano.

Clinica e arte terapia nel lavoro con i bambini

clinica2

 

Clinica e arte terapia nel lavoro con i bambini
Come un albero che cresce 

coordinano Cinzia Chiesa e Mimma Della Cagnoletta

 

Master di secondo livello rivolto ai professionisti che lavorano con i bambini: psicologi, psicoterapeuti, arteterapeuti che desiderano approfondire i propri strumenti creativi nell’intervento terapeutico connettendo teoria ed esperienza.
L’albero come metafora semplice ed insieme evocativa del processo di crescita, sarà la guida per ri-pensare i diversi bisogni che il bambino porta all’interno della relazione di cura, bisogni che possono essere comunicati e condivisi creativamente, attraverso l’arte, il gioco e la parola.

Per accedere è richiesta una lettera di motivazione e l’invio di un curriculum a info@spaziomolteplice.it Il Master è organizzato da SpazioMolteplice in collaborazione con Art Therapy Italiana.

Si compone di 5 giornate dalle 10 alle 17:

venerdì 22 febbraio 2019

Le radici

Tu ed Io. Le radici della relazione con Emanuela Lo Re e Cinzia Chiesa

venerdì 29 marzo 2109

Il terreno

Sviluppo evolutivo nel movimento con Rosa Maria Govoni

domenica 5 maggio 2019

La corteccia e il tronco

Dal sentire all’essere: l’uso dei materiali artistici nel processo di crescita con Mimma Della Cagnoletta

domenica 26 maggio 2019

Tra la chioma e il tronco

Lo spazio potenziale nel gioco della sabbia con Cinzia Chiesa

venerdì 14 giugno 2019

La chioma

Le aspirazioni con Evita Cassoni e Cinzia Chiesa

 

Durante una sesta giornata, venerrdì 13 settembre, i partecipanti presenteranno una propria elaborazione del percorso fatto scegliendo tra le forme espressive apprese.
In vista della giornata conclusiva, sarà possibile concordare un momento di supervisione con Cinzia Chiesa e Mimma Della Cagnoletta. E’ previsto un attestato che certifica la frequenza al Master (se si raggiunge l’80% della presenza)

Numero partecipanti: max 12
Sede: Associazione Culturale SpazioMolteplice, corso Plebisciti 8, Milano
Il costo per partecipante è pari a 1.000 euro, comprensive della quota associativa a SpazioMolteplice

Cinzia Chiesa, psicologa, psicoterapeuta, PTSTA-P EATA-ITAA, VIPP-SD Intervener, artista, vive e lavora a Milano. E’ socia del Centro di Psicologia e Analisi Transazionale e della Cooperativa Sociale Terrenuove di Milano e membro del consiglio direttivo del CPAT. E’ presidente dell’Associazione Culturale SpazioMolteplice. E’ membro della redazione della rivista «Quaderni di psicologia, analisi transazionale e scienze umane» e dell’editorial board del TAJ, riviste per cui ha scritto contributi inerenti gli strumenti di intervento nella psicoterapia infantile (il gioco, il disegno, la narrazione e il sogno) e la funzione della lettura condivisa in età evolutiva.

Evita Cassoni, medico, pediatra, psicoterapeuta, TSTA-P EATA-ITAA, vive a Pavia e lavora a Milano e a Pavia. Direttore e docente della scuola di Specializzazione in Psicoterapia del Centro di Psicologia e Analisi Transazionale, professore a contratto nella facoltà di Psicologia dell’Università Cattolica di Milano. E’ socia del Centro di Psicologia e Analisi Transazionale di Milano e della Cooperativa Terrenuove di Milano, membro del consiglio direttivo CPAT. E’ vicepresidente dell’Associazione Culturale SpazioMolteplice. E’ membro della redazione della rivista «Quaderni di psicologia, Analisi Transazionale e scienze umane» di cui ha curato alcuni numeri monografici, l’ultimo di questi In tema di transfert. Ha pubblicato articoli sul TAJournal, sul trattamento di gruppo con le coppie e sui processi paralleli tra supervisione e psicoterapia.

Mimma Della Cagnoletta è Socia Fondatrice di Art Therapy Italiana,di cui è presidente. Formatasi al Pratt Institute di New York, sotto la guida di A. Robbins, è psicologa e psicoanalista e rappresenta una voce autorevole nell’ambito formativo e clinico. E’ direttore della Formazione Avanzata dell’Associazione Art Therapy Italiana, responsabile del Master in arte terapia clinica e della formazione supervisori. E’ inoltre responsabile scientifico del Coordinamento Clinico sull’Adozione, che si occupa di progetti di arte terapia e partecipa alla ricerca sulla mentalizzazione in arte terapia, promossa dall’ICAPT di Londra Autrice del manuale, Arte Terapia. La Prospettiva Psicodinamica (Carrocci 2010) è tra i membri dell’Editorial Board della nuova rivista «Creative Arts in Education and Therapy. Easter and Western Perspectives».

Rosa Maria Govoni, Psicologa, Psicoterapeuta, specializzata presso il New York Medical College in DMT, Master of Arts presso Mills College, Sensorimotor Psychotherapist I Level. KMP I livello. Vice preseidente dell’Associazione Art Therapy Italiana, Direttore del Dipartimento di D.M.T. del Programma Quadriennale di Formazione ATI fino al 2006; Co-direttore dell’Istituto di Psicoterapia Espressiva integrata all’Arte e alla Danza Movimento Terapia riconosciuto dal MIUR. Docente di psicoterapia espressiva Danza Movimento Terapia presso diversi istituti esteri. Trainer di Movimento Autentico. Presidente dal 2011 al 2014 di A.T.I. Soc.Coop.; Consulente presso diverse istituzioni pubbliche e private a Bologna, ora lavora in pratica privata a Como. Autrice di diversi articoli su temi inerenti alla danza movimento terapia il movimento e la psicoterapia,
la formazione e la supervisione.

Emanuela Lo Re, psicologa, psicoterapeuta, TSTA-P e attrice, è presidente del Centro di Psicologia e Analisi Transazionale di Milano, Direttore della scuola di Analisi Transazionale & Consulenza – coop. Terrenuove, vicepresidente di CPAT e del CNCP. E’ socio fondatore dell’Associazione Culturale SpazioMolteplice. Per i «Quaderni di Psicologia Analisi Transazionale e scienze Umane» ha pubblicato nel 2013 Dar voce al personaggio, nel 2016 ha curato il numero 65-66 dei Quaderni «Gruppi in movimento» e nel 2017 con Roberto Bestazza, ha curato il testo Identità fluide Gruppo e ricerca con i giovani adulti edito da Armando Editore.

DAR VOCE AL PERSONAGGIO

darvoce2

 

DAR VOCE AL PERSONAGGIO

con Emanuela Lo Re

 

Ogni persona è l’autore e l’attore del proprio copione di vita. Lo “prova e lo ripete” più volte, nei diversi contesti di vita, fino a diventare, senza accorgersene, un personaggio. Accade, a volte, che “scelto” il proprio personaggio, raramente ci si dà l’opportunità di ricercare, improvvisare e scoprire altre possibilità di essere, di diventare altri personaggi.

Il workshop, attraverso il training dell’attore, vuole essere una esperienza volta a dar voce al proprio personaggio, favorire la conoscenza e la consapevolezza di sé e la ricerca delle proprie risorse creative ed espressive per scoprire nuovi gesti, nuove parole per sé, nuovi sconosciuti personaggi.

Il training teatrale fatto di apertura, ascolto, relazione, improvvisazione favorirà fra i partecipanti il lavoro di ricerca, di espressione e consapevolezza della propria creatività artistica e li faciliterà nella scoperta di nuove possibilità.

Conduce il workshop Emanuela Lo Re, psicologa, psicoterapeuta, TSTA- P, attrice, ha frequentato la Scuola di Teatro triennale “Quelli di Grock” di Milano e il ComTeatro di Corsico.

Venerdì 14 dicembre 2018 dalle 10.00 alle 17.00

Costo: € 100,00 (più IVA 22%)

Partecipanti: max. 12

Sede: Corso Plebisciti, 8 Milano

L’attività è organizzata dal Centro di Psicologia e Analisi Transazionale in collaborazione con l’Associazione SpazioMolteplice e la Cooperativa Terrenuove.

PARLARE IN PUBBLICO

parlarepubblico

 

PARLARE IN PUBBLICO
WORKSHOP ESPERIENZIALE

con Emanuela Lo Re e Michele Clementelli

Parlare in pubblico è un workshop esperienziale rivolto a psicologi, counsellor, manager, insegnanti, educatori, avvocati, professionisti che desiderano sviluppare la loro capacità di gestire in modo efficace e soddisfacente presentazioni e speech, in cui è prevista la presenza di un pubblico: convegni, lezioni, riunioni.

Attraverso uno specifico percorso tratto dal training teatrale i partecipanti avranno la possibilità di:

  • contattare le loro motivazioni comunicative;
  • trasformare creativamente le difficoltà, proprie del parlare in pubblico, in risorse, in nuove possibilità comunicazione e di relazione con gli altri;
  • sperimentare, provare e scegliere diverse modalità espressive.

Emanuela Lo Re, psicologa, psicoterapeuta, analista transazionale didatta e supervisore, attrice di teatro

Michele Clementelli, attore, educatore, counsellor professionista

Venerdì 12 Aprile 2019  dalle 10.00 alle 18.00

Partecipanti: max 12

Costo: 100,00

Sede: SpazioMolteplice  Corso Plebisciti, 8 – Milano

L’attività è organizzata dalla Scuola ATc  della Cooperativa sociale Terrenuove in collaborazione con l’Associazione Spaziomolteplice e il Centro di Psicologia e Analisi Transazionale.

STRESS E NEUROSCIENZE

stress-e-neuroscenza

 

 

Stress e neuroscienze
Vivere ed aprire nuove connessioni

con Evita Cassoni

 

Viviamo un tempo di sovrastimolazioni, visive e siamo così esposti alle informazioni che i nostri sensi hanno alzato la soglia di reazione per proteggere la nostra omeostasi interna. Eventi eccezionali della vita quotidiana, individuale e collettiva, si sovrappongono a questo stato di continua eccitazione, e l’effetto dello stress è amplificato.

A partire da questa condizione di stress continuativo, possiamo accedere ai nostri schemi automatici di reazione e scoprire come aggiornarli.

La ricerca neurobiologica ci può dare strumenti di conoscenza per trasformare queste esperienze in occasioni creative e  tracciare nuove connessioni  neurali, disegnando equilibri diversi.  Obiettivo è creare strategie di sopravvivenza aggiornate per mantenere uno spazio sicuro e calmo nella mente.

Una giornata di ricerca, con informazioni, esperienze con tecniche corporee ed immaginative, scambi, in lavoro di gruppo.

Conduce Evita Cassoni, medico psicoterapeuta.

Venerdì 1 febbraio 2019 dalle 10.00 alle 17.00

Costo: € 100,00 (più IVA)

Corso Plebisciti 8 Milano

I GRUPPI LETTURE BERNIANE

berne

 

I gruppi

Letture berniane

coordina Evita Cassoni

 

Leggere i testi di un autore ha il senso di una interazione immediata e diretta tra chi legge e chi scrive, è un avvicinarsi a comprendere e conoscere l’autore che amiamo.

Attraverso una selezione e lettura di differenti brani scelti dal testo di Eric Berne, appena pubblicato in italiano da Franco Angeli, L’Analisi Transazionale nelle organizzazioni, ci interrogheremo e discuteremo insieme sui gruppi.

In via Plebisciti 8, venerdì 19 ottobre 2018 dalle 15.00 alle 18.00.

Coordina Evita Cassoni.

La lettura di alcuni brani è affidata a Maurizio Salvalalio.

Questo tempo coincide come di consueto con l’apertura dell’a.a. 2018/2019.

Sono invitati colleghi e allievi della Scuola di Specializzazione in psicoterapia e della Scuola                 ATc (Analisi Transazionale e consulenza).